Scrivere bene, scrivere meglio, è possibile.

Si assiste ormai a una grande quantità di contenuti online, che da più parti e attraverso più strumenti vanno a riempire la rete per la giusta fruizione da parte del pubblico.

Scorgere la qualità tra tutto ciò che ci viene proposto quotidianamente non è semplice, ma nella realizzazione dei contenuti un ruolo di primo piano spetta certamente al contenuto scritto con criterio nel rispetto delle regole che ci impone la comunicazione. Per questo su alcuni canali è bene tenere d’occhio alcuni accorgimenti preziosi, che spesso possono fare la differenza tra qualità e spazzatura.

Vediamone alcuni:

Essere autentici: i falsi si riconoscono, sempre. Non solo in quanto non veri, ma perché poco realistici. Termini troppo promozionali, superlativi assoluti usati a iosa, aggettivi comparativi troppo frequenti rendono i prodotti poco reali. Non importa essere perfetti, importa essere autentici.

Essere aggiornati: sui social l’attualità è sempre al centro della scena. Parlare di tematiche che hanno a che vedere con le tendenze del momento, con il mondo dell’attualità appunto è quasi sempre vincente.

Essere chiari: avere la capacità di scrivere in modo semplice senza troppe forzature, in un modo lineare e non arzigogolato è una buona carta da giocarsi in un mondo che troppo spesso crede che un linguaggio forbito e tecnicismi esasperati arrivino a tutti.

Essere focalizzati: ogni brand racconta la propria storia, ogni prodotto ha le proprie caratteristiche.  Non serve raccontare qualità e punti di forza che non si hanno. Serve raccontare i propri punti di forza. Le proprie unicità.

Essere empatici: non è semplice per comunicare bene, ma l’empatia è una grande qualità. La capacità di entrare nei panni degli altri e provare a cogliere il loro modo di vivere, le problematiche che affrontano, i loro sentimenti è una chiave importantissima per fare centro nel cuore delle persone.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *